Ci sono periodi dell’anno in cui più che in altri si torna a parlare di dieta e quello pre estivo è sicuramente uno di quelli.
E’ capitato anche a me e ricordo la sensazione poco piacevole che mi provocava l’idea di dovermi mettere e dieta. Già, perché uno dei problemi principali è proprio il significato che la parola dieta ha nell’immaginario comune: sacrificio, privazioni, fatica. Queste sono le prime immagini che l’idea di iniziare una dieta genera nel nostro cervello. Come potete ben immaginare risulta parecchio difficile iniziare con entusiasmo e motivazione qualcosa con queste premesse.
Attraverso la mia esperienza e grazie al lavoro svolto con i miei clienti, ho capito che ci sono degli errori che vengono commessi nella maggior parte dei casi e che impediscono di ottenere dei risultati duraturi ed efficaci quando si decide di perdere peso.

ERRORE #1: FOCALIZZARSI SUL RISULTATO
La maggior parte delle diete sono destinate a fallire, una volta smessa la dieta le persone tornano allo stile di vita precedente e riprendono i kg tanto faticosamente persi.
Questa situazione si verifica a causa del fatto che le persone si focalizzano sul raggiungimento del risultato (es. perdere 10 kg) piuttosto che sull’acquisizione di una (o più) nuova abitudine.
Per esempio potrei decidere di far diventare un’abitudine quotidiana camminare 15 minuti, non mettere lo zucchero nel caffè, fare le scale anziché prendere l’ascensore.

Secondo voi il vostro cervello vedrà più facile perdere 10 kg o inserire nella vostra vita queste abitudini?

ERRORE #2: VOLERE TUTTO E SUBITO
Questo è un altro errore che commette frequentemente chi si focalizza solo sul risultato. Pesarsi tutti i giorni, guardarsi allo specchio ossessivamente alla ricerca di cambiamenti o risultati evidenti. Ogni cambiamento richiede tempo e richiede pazienza, inoltre spesso si tratta di piccole variazioni difficili da percepire nel breve periodo.
Stai nel presente, concentrati sulle tue nuove abitudini e attività quotidiane.

ERRORE #3: NON AVERE MOTIVAZIONI VALIDE
Il problema non è tanto trovare una motivazione per iniziare una dieta ma piuttosto far si che quella motivazione sia duratura nel tempo e tanto forte da permetterci di andare avanti anche nei momenti di difficoltà.
Per capire se le nostre motivazioni sono abbastanza forti da permetterci di intraprendere quel percorso, possiamo fare 3 cose:

  • Chiederci qual è l’obiettivo dietro l’obiettivo.
    Se decidiamo di voler perdere peso vuol dire che dietro c’è una ragione più grande che ci spinge a farlo.
    Ad esempio possiamo decidere di voler perdere peso per salvaguardare la nostra salute o per rientrare in quegli abiti che non ci stanno più. In ogni caso dovrà essere qualcosa di davvero importante e forte.
  • Fare una lista dei vantaggi e degli svantaggi.
    Prendete un foglio e dividetelo in due parti, da una parte scrivete gli svantaggi che il vostro attuale peso porta nella vostra vita e dall’altra parte i vantaggi che il perdere peso porterà nella vostra vita.
  • Immaginate come cambierà in meglio la vostra vita una volta che avrete raggiunto il peso desiderato.
    Prendete un foglio e descrivete nei minimi particolari come sarà la vostra vita, cosa cambierà in meglio, come vi sentirete a livello emotivo, come cambieranno le vostre relazioni.

ERRORE #4: ESSERE IPERCRITICI E POCO FLESSIBILI
Una delle prime cose che dovrete cominciare a fare è smetterla di criticarvi. Il giudizio in questi casi non serve a niente e porta solo demotivazione e scoramento.
Cercate invece di essere dei buoni osservatori di voi stessi, annotate in un diario ciò che fate, ciò che funziona e ciò che invece non funziona. Siate flessibili: se quello che state facendo non porta i risultati desiderati fate qualcosa di diverso, sperimentate, siate creativi.

ERRORE #5: CREDERE DI POTER FARE TUTTO DA SOLI
Uno degli errori più comuni che si commettono è quello di buttarsi a capofitto nella situazione senza affidarsi, almeno inizialmente, a qualcuno che sia in grado di aiutarci a mettere in atto i cambiamenti necessari.
Come avrete capito perdere peso è più che altro una questione mentale, è necessario cambiare il proprio approccio alla vita, le proprie convinzioni, le proprie abitudini. Tutte cose che ci trasciniamo dietro da una vita e che risulta davvero difficile modificare senza l’aiuto di un esperto in grado di guidarti.
Il Mental Coach è un professionista in grado di aiutare le persone a trovare dentro di sé le risorse necessarie per affrontare questo tipo di situazioni, aiutandole ad aggirare i propri limiti e le proprie barriere, incentivando lo sviluppo di nuove strategie di pensiero e di azione.

Hai appena imparato come evitare gli errori più comuni nell’affrontare la perdita di peso. Ora, la cosa successiva che devi fare è applicare tutto questo in modo da iniziare a sentirti di nuovo padrone del tuo corpo.

Non hai bisogno di smettere di mangiare. Non hai bisogno di togliere tutti gli specchi da casa. E non devi neppure per un istante pensare che non ce la farai. Questo perché adesso hai tutto ciò che occorre per essere quello che desideri.

Quindi procedi e inizia adesso e ricorda: la dieta è l’unico gioco in cui si vince quando si perde!