Come individuare il tuo talento in 5 mosse

Quante volte abbiamo sentito esclamare: “Quella persona ha talento”, riferito ad un artista o a un grande campione dello sport? In realtà tutti noi abbiamo talento, anche tu.

Ma che cos’è il talento? Può essere definito come un’abilità innata, una sorta di inclinazione naturale a fare bene qualcosa.

La storia è piena di esempi di talento, ma non dobbiamo pensare che i talenti siano esclusivamente delle abilità straordinarie, come sapere suonare meravigliosamente uno strumento o essere capaci di gesti atletici fuori dal comune. Si può avere talento per l’organizzazione, per l’ascolto, nell’aiutare gli altri, nell’ironia o nella creatività, nel risolvere problemi, nell’aggiustare un motore, nell’insegnare, etc.

In questo articolo ti aiuterò a capire come individuare il tuo talento ma ricorda che il talento è come un seme, per crescere e dare vita a tutto il suo potenziale richiede cura e attenzione.

E’ possibile riconoscere un talento verificando che possieda 5 particolari caratteristiche:

  • Fattibilità: è qualcosa che hai sempre saputo fare. Non è mai una capacità acquisita, anche se l’hai scoperta o sviluppata da grande è sempre stata dentro di te.
  •  Facilità: è qualcosa che fai facilmente, senza sforzo, in scioltezza.
  • Riproducibilità: non è un caso isolato ma qualcosa che hai ripetuto più volte e che puoi riprodurre tutte le volte che vuoi.
  • Piacere: è qualcosa che ti da piacere e questo piacere è legato alla facilità. Quando fai questa cosa provi gratificazione e soddisfazione.
  • Riconoscimento: è qualcosa che ti viene riconosciuto dagli altri, che gli altri vedono in te.

Leggendo queste caratteristiche hai individuato il tuo talento? Se la risposta è “no” allora ecco qualche esercizio per aiutarti.

1) Fai una lista di tutti gli avvenimenti positivi e importanti di cui sei stato protagonista durante tutta la tua vita. Inserisci i successi che ti hanno trasmesso delle belle sensazioni e di cui vai fiero e orgoglioso. Una volta completata la lista individua il fattore comune tra tutti i tuoi successi. Il tuo intuito? La capacità organizzativa? Vedere il lato positivo delle cose? Impegno e determinazione?

2) Torna indietro a quando eri bambino e prova a ricordare:

  • Che cosa facevi veramente bene e ti piaceva fare(le costruzioni, disegnare, correre, cantare, ballare, etc.)?
  • Che cosa dicevano di positivo di te le altre persone (sensibile, affettuoso, divertente, avventuroso, etc.)?
    Puoi magari farti aiutare a ricordare dai tuoi genitori o da un fratello o una sorella maggiore.

3) Chiedi ai tuoi amici come ti definirebbero se dovessero descriverti in poche parole e quali sono secondo loro le tue qualità e i tuoi punti di forza.

4) Fai un elenco di tutte le cose che ti piace fare e alle quali non rinunceresti mai.

5) Fai un elenco di tutte le attività che riesci a fare senza alcuno sforzo e che senti di essere sempre stato in grado di fare.

Ora devi solo unire i puntini  trovare le costanti, i fattori comuni che legano tutte queste situazioni e trovare uno o più talenti che ti caratterizzano.

Ma perché è così importante scoprire i tuoi talenti? In che modo possono aiutarti?

I talenti sono la tua essenza, rappresentano la tua reale natura, la tua unicità e autenticità.
Sono fondamentali per acquisire fiducia in te stesso, aumentare la tua autostima e raggiungere i tuoi obiettivi.

Se grazie a questo articolo hai scoperto il tuo talento e ti va di condividerlo, scrivilo qui sotto nei commenti.

Scopri i percorsi per il tuo benessere e la tua crescita

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Accetto la Privacy Policy ( leggi privacy policy )
Avrai accesso ai contenuti gratuiti e riceverai una mail il primo di ogni mese con pillole di crescita personale e aggiornamenti sui miei prossimi eventi.
Non riceverai mai spam!
Share

Lascia un commento

Your email address will not be published.