7 libri sulla crescita personale da leggere sotto l’ombrellone

Non è certo una novità che la lettura abbia degli effetti benefici sulla nostra salute mentale. Uno studio dell’Università del Sussex ha dimostrato che leggere riduce il livello di stress del 60%, rallenta il battito cardiaco e allenta la tensione.
La lettura è puro nutrimento per la nostra mente, migliora la memoria, espande la conoscenza, aiuta a sviluppare la concentrazione.
E l’estate è sicuramente la stagione che si presta meglio a fare da sfondo a questa attività: sotto l’ombrello, al lago o al parco, un buon libro accompagna le nostre giornate rendendole più piacevoli e rilassanti.

Ho scelto 7 libri che mi stanno particolarmente a cuore e che mi hanno aiutato molto per conoscere meglio me stessa, crescere interiormente e migliorarmi. Si tratta infatti di alcuni saggi utili per la crescita e il miglioramento personale.

1. I SEI PILASTRI DELL’AUTOSTIMA di Nathaniel  Branden

“Questo è un momento della storia particolarmente pericoloso per non sapere chi siamo o non fidarci di noi stessi. La stabilità che non riusciamo a trovare nel mondo dobbiamo crearla dentro di noi.”

Con queste parole Nathaniel  Branden, psicoterapeuta statunitense, cerca di far capire al lettore l’importanza fondamentale di costruire una solida autostima. Secondo l’autore l’autostima consiste nell’avere fiducia nella propria capacità di pensare e di superare le sfide della vita e nella convinzione profonda di avere il diritto di essere felici.

Un libro piacevole da leggere, che spiega in modo molto chiaro quelli che sono i fattori dai quali dipende l’autostima e come agire concretamente per svilupparli.

2. PSICOCIBERNETICA di Maxwell Maltz

Maxwell Maltz è un chirurgo plastico che ben presto si rende conto che per svolgere al meglio il proprio lavoro deve sviluppare una conoscenza approfondita dei meccanismi che si nascondono dietro la psiche umana: “Un chirurgo non cambia solo l’aspetto di un uomo, ma ne cambia l’animo. Le operazione agiscono più in profondità della pelle e incidono spesso persino sulla psiche. Cambiare il volto di un individuo comporta anche un mutamento interiore, per questo ho il dovere di acquisire conoscenza specifica in questo campo.”

Pubblicato nel 1960 ma ancora estremamente attuale,  il libro è una raccolta di ciò che il chirurgo ha imparato durante i suoi studi sulla mente umana e in particolare dell’immagine dell’io, del concetto che ciascuno ha di sé, di ciò che crediamo di noi stessi.
Secondo Maltz, le nostre azioni, i nostri sentimenti, i nostri comportamenti derivano da tale immagine.

Un libro complesso nella teoria ma che offre spunti ed esercizi pratici su come attivare il proprio “sistema guida interiore” e orientarlo verso il raggiungimento dei propri obiettivi.

3. INTELLIGENZA EMOTIVA di Daniel Goleman

Secondo Daniel Goleman, psicologo americano, l’intelligenza emotiva è un insieme di capacità (consapevolezza e padronanza di sé, empatia e abilità nelle relazioni interpersonali) fondamentali per ogni individuo, che possono essere sviluppate da chiunque.
Diventare emotivamente intelligenti significa imparare a riconoscere, governare e “usare” le emozioni a proprio vantaggio.

Un testo denso di informazioni, esempi, storie, per iniziare ad approcciare questo importante argomento.

4. VIVERE, AMARE, CAPIRSI di Leo Buscaglia

E’ un libro al quale sono particolarmente legata, che ha rappresentato il punto di inizio della mia ricerca interiore e mi ha avvicinata alla crescita personale.

Leo Buscaglia era un docente universitario americano famoso per le sue lezioni sull’amore. Il libro è una raccolta delle sue conferenze in giro per il mondo, durante le quali, grazie alla sua grande sensibilità e travolgente simpatia, coinvolgeva il pubblico in tematiche profonde quali: l’amore per la vita, l’importanza di diventare ciò che siamo e di creare relazioni, l’arte di essere pienamente umani.

Un libro che è in grado di liberare la gioia di chiunque lo legga, che fa riflettere, divertire e che spinge ad essere persone migliori.

5. L’OSPITE INQUIETANTE di Umberto Galimberti

Il nichilismo, inteso come la negazione di ogni valore, è definito dal filosofo tedesco Friedrich Nietzsche ‟il più inquietante fra tutti gli ospiti”.
Chi maggiormente manifesta un’assenza di valori sono i giovani, caratterizzati da una sempre più profonda insicurezza, da analfabetismo emotivo e vittime di un malessere di cui non sono consapevoli.

Galimberti offre, attraverso questo libro, una via d’uscita a questa condizione di disagio: insegnare ai giovani l’arte del vivere, farli incuriosire e innamorare di sé, aiutarli ad individuare le proprie capacità, le proprie potenzialità, svilupparle e farle fiorire.

Un testo profondo che offre spunti interessanti soprattutto per chi ha a che fare con gli adolescenti.

6. IL POTERE DI ADESSO di Eckhart Tolle

Eckhart Tolle racconta nel libro di come fino ai trent’anni abbia “vissuto in uno stato di ansia quasi perenne, inframmezzato da periodi di depressione suicida.”
Una notte del 1977 a 29 anni, si sveglia in preda ad un attacco di ansia e pensa: “non voglio più vivere con me stesso”.
Da quel momento la sua vita cambia. Oggi è un Counselor e un maestro spirituale.

Il potere di adesso di cui parla nel libro, che è poi il fulcro di tutta la sua filosofia, è la capacità di vivere consapevolmente il momento presente.
Il concetto di base è che se stiamo nell’adesso tutto va bene ma se ci spostiamo nel tempo (nel passato o nel futuro) allora siamo nella mente ed è qui che, secondo l’autore, nascono le sofferenze.
Secondo Tolle possiamo trovare la via d’uscita al dolore lasciandoci andare al presente, senza più restare ancorati al passato o proiettati verso le preoccupazioni sul futuro.

Un libro perfetto per chi si trova spesso in balia dei “viaggi nel tempo” della propria mente e vuole imparare l’arte del vivere nel “qui e ora”.

7. DIVIENI CIÒ CHE SEI di Friedrich Nietzsche (a cura di Mirella Carbone e Joachim Jung)

Delle opere di Nietzsche ho sempre apprezzato l’estrema attualità e la concretezza della sua filosofia. Secondo il filosofo tedesco il compito primario dell’uomo è la realizzazione creativa della propria personalità. Le parole di Pindaro “Divieni ciò che sei”, sono per il filosofo un’esortazione ad assolvere a questo compito.

Il libro è una raccolta di pensieri nietzschiani sull’arte e la pratica del vivere sano a livello intellettuale, spirituale, fisico.

Spero troverai questi consigli utili e, se leggerai qualcuno di questi libri, fammi sapere se ti sono piaciuti.
Buona lettura!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Accetto la Privacy Policy ( leggi privacy policy )
Avrai accesso ai contenuti gratuiti e riceverai una mail il primo di ogni mese con pillole di crescita personale e aggiornamenti sui miei prossimi eventi.
Non riceverai mai spam!

Lascia un commento

Your email address will not be published.