6 consigli per rendere le tue vacanze più rilassanti

“Avrei bisogno di una vacanza per riprendermi dalla vacanza”.  
Ti è mai capitato di rientrare dalle vacanze più stanco e stressato di quando sei partito?

L’ estate è il periodo dell’anno in cui la maggior parte delle persone va in ferie, viaggia e programma le proprie vacanze, ma non tutti riescono davvero a rilassarsi, a staccare la spina e a lasciare a casa pensieri e preoccupazioni.

Prendersi un po’ di tempo per uscire dalla routine quotidiana è assolutamente fondamentale per diminuire i livelli di stress, ansia e dunque per una buona salute fisica e mentale.

E  allora ecco qualche consiglio per rendere le tue vacanze un periodo di totale riposo e per ricaricare le batterie.

1) Spegni lo smartphone
Lo smartphone è l’oggetto di cui tutti, chi più chi meno, siamo schiavi.
Social network, mail, messaggistica, musica, video, internet…il fatto che questo oggetto ci dia accesso ad un numero così elevato di programmi e attività, rende più difficile privarsene. Ma se vuoi davvero staccare dalla quotidianità e riposarti, devi necessariamente limitare l’uso del tuo smartphone.

Se oltre che rilassarti vuoi sfruttare il periodo delle ferie per disintossicarti dai social network, il mio consiglio è quello di disattivare i tuoi account e riattivarli una volta finite le ferie.
Se invece pensi sia una misura troppo estrema e vuoi semplicemente farne un uso più ponderato, puoi disattivare le notifiche e tenere il telefono lontano, in modo da non avere la tentazione di guardarlo continuamente.
Una buona soluzione può essere quella di scegliere due momenti della giornata per usare lo smartphone, due “finestre” di tempo (non troppo lunghe) per controllare notifiche, condividere contenuti e inviare messaggi.
Evitate però di farlo prima di andare a dormire, non solo in vacanza ma sempre! La luce del display infatti può interferire con la qualità del riposo o essere addirittura causa di insonnia.

2) Immergiti nella natura
Theodore Roszak
, storico e critico sociale americano, ha detto:”Quando si chiede alle persone fortemente stressate di immaginare una scena rilassante, nessuno immagina una autostrada o centro commerciale. Piuttosto, emergono sempre immagini del deserto, delle foreste, dei paesaggi marini e dei cieli stellati.”

Effettivamente non c’è niente di più rigenerante del contatto con la natura: lo stress e le tensioni quotidiane svaniranno, l’umore migliorerà, ti sentirai più rilassato e in armonia con te stesso.
Passeggiare in un bosco o in riva al mare, ammirare i fiori e gli alberi di un giardino, nuotare in mezzo ai pesci, sono attività migliori di qualunque terapia.

3) Goditi il momento
Sei al mare, disteso sul lettino, ma la tua mente è già proiettata a quello che dovrai fare subito dopo o peggio a quello che farai al tuo rientro dalle vacanze.
C’è un bellissimo tramonto ma tu lo guardi attraverso lo schermo del cellulare per immortalarlo in un video.
Difficilmente riusciamo a rimanere presenti al momento che stiamo vivendo, a stare nel qui e ora.
Questo ci impedisce di connetterci con le emozioni e le sensazione che stiamo provando in quel preciso momento.
Qualunque cosa tu stia facendo dedicatici completamente, evitando il multitasking (fare più cose contemporaneamente) e che la tua mente vaghi nel passato o nel futuro.

4) Nutri la mente
Leggere un buon libro, fare le parole crociate o qualsiasi altro gioco enigmistico, ascoltare musica, meditare, sono alcune delle attività che aiutano a nutrire la mente, senza stancarla o sovraccaricarla. Sono attività leggere e piacevoli ma che permettono comunque al cervello di rimanere attivo, elastico e giovane.

5) Prenditi cura del tuo corpo
Oltre alla mente anche il corpo ha bisogno di essere ricaricato e rigenerato. Una blanda attività fisica non dovrebbe mai mancare durante le vacanze: corsa, bici, nuoto, yoga, solo per fare qualche esempio.
Ma la cura del corpo può comprendere anche una buona dieta disintossicante o un massaggio rilassante.

6) Annoiati
Fermati un attimo a pensare quand’è stata l’ultima volta che ti sei davvero annoiato?
Siamo continuamente bombardati da stimoli esterni, pieni di compiti, attività e impegni e risulta sempre più difficile ritrovarsi a non fare niente. Eppure la noia e i momenti di vuoto sono importantissimi perché, in quei momenti, il cervello riesce ad allontanarsi dall’ambiente esterno e a  concentrarsi su di sé, favorendo l’introspezione, la riflessione e di conseguenza la chiarezza mentale.

Evita dunque di pianificare ogni minuto della tua giornata o di riempirla con troppe attività.

Spero che questi piccoli consigli ti possano aiutare a godere delle ferie a pieno e a rilassare e rigenerare corpo, mente e spirito.

Buone vacanze!

Share

Lascia un commento

Your email address will not be published.